Come capire se il tuo marketing fa schifo


marketing

Non molto tempo fa chiesi al mio guru della comunicazione Marco Montemagno come si fa a capire se è il proprio prodotto o la propria comunicazione a fare schifo che, detto in termini più… diplomatici, dovrebbe suonare più o meno così: “come fare a capire quale parte della propria attività di marketing non va bene?”, e lui mi diede una risposta che può sembrare ovvia ma, come si dice “l’ovvio diventa tale solo quando è già stato detto da qualcun altro”.

Se ci pensiamo bene, tutte le attività di marketing si possono dividere in tre fasi:

1) Pubblicità: creo la mia inserzione (Facebook, Google, volantino, tv, radio non importa)

2) Commercializzazione: le persone vengono in negozio, sul mio sito, sulla mia landing page etc

3) Vendita: i clienti comprano il prodotto/servizio.

Come fare a capire qual è l’anello debole?

Semplice, si misurano le performance di questi tre step:

1) Se le mie pubblicità non portano visitatori al mio negozio o al mio sito sono loro ad essere deficitarie.

2) Se le persone entrano nel mio negozio / visitano il mio sito ma non comprano, allora è il prodotto che non convince, mentre la pubblicità è efficace.

3) Se le persone, dopo aver comprato, non tornano, non rinnovano, o addirittura si lamentano beh, allora il problema è il prodotto.

Come detto, sembrano ovvietà ma spesso, quando si è immersi nella propria azienda, una analisi obiettiva del rendimento di una campagna pubblicitaria viene influenzata dalle nostre convinzioni: dividere il processo in tre step ci può aiutare ad analizzare in maniera più lucida i risultati e quindi ad apporre le necessarie correzioni senza essere influenzati da… noi stessi!

Contattaci per una consulenza preliminare gratuita sulla promozione della tua attività online



Ti chiediamo di compilare un breve questionario (non ti serviranno più di 5 minuti) che ci aiuterà a capire le tue esigenze.

Clicca qui per la tua consulenza gratuita